Donate
News

La Giornata mondiale contro AIDS e le MTS (Malattie Sessualmente Trasmissibili)

Il 1 Dicembre da decenni è la Giornata Mondiale Contro AIDS e Malattie Sessualmente Trasmissibili (MTS).
Il problema principale di questa pandemia è tutta nella disinformazione. Non se ne parla, non si fa alcun tipo di prevenzione.
Siamo più o meno consapevoli che alcuni continenti nel mondo sono in forte emergenza come l’Africa.
Ma in Italia?

Sotto accusa è la disinformazione , specie fra i giovani. Calato il sipario sulle morti degli anni ’80 e ’90 di AIDS non si parla più.
Alcuni sono ancora convinti che la sieropositività , l’AIDS sia un fenomeno solo tra i gay.
Le statistiche però degli ultimi anni smentiscono con forza la tesi. Sono in forte aumento contagi tra persone eterosessuali.
Non esistono più gruppi detti a rischio (omosessuali, tossicodipendenti, … trasfusioni) .
Il gelido silenzio della stampa , la latitanza da parte dei nostri governi per una campagna seria e capillare in televisione, nelle scuole, per strada, è … imbarazzante.
Dobbiamo tutti rompere questo muro di omertà, vincere una pessima cultura sessuofoba che porta solo a discriminare ancora di più chi è sieropositivo.

Se è vero che la medicina ha fatto grandi passi avanti nella cura dei malati di AIDS, è altrettanto vero che ancora non si fa abbastanza per prevenire il contatto con il virus.
Eppure proteggersi è facile: basta ad esempio utilizzare il preservativo nei rapporti sessuali  e adeguate protezioni quando si entra in contatto con il sangue di altre persone.

E allora perché questo virus a circa trent’anni dalla sua comparsa non si è ancora estinto?

I dati ci dicono che la Lombardia (ultimo dato disponibile 2010) è la regione col maggior numero di infezioni da HIV.  La via di trasmissione del virus più frequente ora è quella sessuale (in particolare eterosessuale ) . E ciò che allarma i medici è il fatto che buona parte delle persone scopre di essere entrata in contatto con virus molto in ritardo, spesso dopo molti anni ,  quando già si manifestano i primi sintomi della malattia. Secondo le stime infatti  un almeno quarto dei sieropositivi non sa di esserlo; cosa che accade soprattutto agli eterosessuali .
Dall’inizio della raccolta delle segnalazioni anonime (secondo semestre 2008) dei casi di infezione da HIV nella ASL MI1 (quindi la nostra di zona) sono stati segnalati 70 casi 53 di sesso maschile e 17 di sesso femminile

Epidemiologia:

  • 18 rapporti omo / bisex
  • 47 rapporti etero
  • 2   tossicodipendenti
  • 1  nato da madre HIV+
  • 2  ND

(dati presentati al  XIV CONGRESSO NAZIONALE AIMI 2012 – Firenze 20-22  maggio 2012 Sessione POSTER)

Anche quest’anno Le Rose di Gertrude di Magenta saranno in  prima linea per informare e fare prevenzione.

Sono in distribuzione Flyer per inviare la sera del 1 dicembre 2012 presso Villa Cigno di Magenta (vd allegato).

Aperitivo, musica, cena. Hanno aderito il gruppo musicale Parados :”Un gruppo che nasce nell’aria, come si definiscono loro stessi. O una rock band sui generis, come li hanno definiti altri. E in effetti i Parados fanno un tipo di musica che, rifuggendo certi schemi stantii, risulta di non facile definizione, a meno che non si voglia usare quel termine, “sperimentale”, che dice poco, niente o tutto. Un tipo di musica che affascina e interroga, e a tratti spiazza, chi la ascolta.”

Nell’atrio del locale saranno presenti presso il Point medici, infermieri volontari per dare informazione e fare prevenzione.

Confidiamo sulla collaborazione e informazione della stampa locale.

Con l’aiuto del ASL1 , in collaborazione con l’associazione Un Altro Mondo Onlus.

Tagged: , , , , ,

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *