Donate
News

Le Rose di Gertrude di Magenta presentano iniziative per la Giornata della Memoria 27 gennaio 2014

Da alcuni anni la nostra associazione Le Rose di Gertrude  promuove assieme all’ A.N.P.I. di Magenta , all’ Amministrazione Locale e a molti gruppi uniti nel coordinamento “Il Filo della Memoria” appuntamenti per approfondire le atrocità causate dall’ ideologia del nazifascismo riconoscendo  alla base il male del pregiudizio e del preconcetto. Ogni anno viene proposta  la storia dei triangoli, le sofferenze delle povere vittime marchiate con dei triangoli di vari colori.

Desideriamo comunque presentare il comune programma fitto di appuntamenti restando a disposizione per le scuole e per quei enti che desiderano contattarci per organizzare conferenze per  conoscere, per approfondire e per riflettere su : il triangolo rosa,  le vittime delle persone omosessuali detto omocausto. Sarà possibile contattare la nostra associazione con semplice mail.

Nei giorni scorsi a 70 anni dall’Olocausto, in cui almeno sei milioni di ebrei morirono, Eran Lev, un membro del consiglio d’ Israele, si sentiva che era il momento di dare una dimensione universale alla celebrazione.L’iniziatore del progetto è una delle tante persone omosessuali ad avere una posizione nel servizio pubblico a Tel Aviv, una città dove la scena LGBT è altamente sviluppato. Ha spiegato che la realizzazione e il significato del monumento di recente inaugurato per ricordare le persone morte a causa del  triangolo rosa  è quello di “riconoscere che ci sono state altre vittime come gli ebrei nell’Olocausto.”

Considerato un “problema di salute pubblica”, 100.000  sono stati i gay iscritti in un registro della Gestapo, la polizia segreta del Terzo Reich. Più di 80 000 di loro sono stati arrestati e inviati nei campi di concentramento. Almeno 50.000 sono stati uccisi.

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *