Donate
News

LIBERati DAL PREGIUDIZIO

LIBERati DAL PREGIUDIZIO

rassegna antifascista contro l’omo-transfobia
Novara 16-17 Maggio 2014

Liberato dal pregiudizio

 

In occasione della giornata Internazionale contro l’omo-transfobia l’Osservatorio Novarese sulle nuove destre, in collaborazione con le Rose di Gertrude di Magenta e Medicina Democratica Novara, organizzano una serie di incontri per affrontare una piaga che sta dilagando in tutta Europa con il ritorno sulla scena politica di movimenti nazifascisti: l’odio violento contro gli omosessuali.
Vogliamo con questa serie di incontri focalizzare l’attenzione della città ripercorrendo il dramma vissuto negli anni bui del fascismo dalle comunità omosessuali e transessuali, affinchè ciò non abbia a ripetersi, perchè la paura e il pregiudizio del “diverso” , sia esso omosessuale, straniero o di altra fede politica o religiosa, non sia un ignobile pretesto per accreditare consensi.
La conoscenza e l’informazione sono gli unici antidoti contro queste derive omofobe, xenofobe e razziste.
Con questa rassegna noi ci proviamo!

16 maggio – ore 21.00  Sala ex consiglio di quartiere  Porta MortaraVia M.te S.Gabriele 19/c
presentazione del libro/documentario

“LA STORIA DI LUCY, L’Italia del XX secolo nei ricordi di una transessuale”

introduce Sergio Prato, presidente de “le Rose di Gertrude” di Magenta

Il mio nome è Lucy

 

17 maggio – ore 16.00  Libreria Lazzarelli Via Fratelli Rosselli, 45
Incontro con  Luca de Santis, autore della graphic novel

“IN ITALIA SONO TUTTI MASCHI”

romanzo a fumetti di Luca de Santis e Sara Colaone introduce Sergio Prato presidente de “le Rose di Gertrude” di Magenta

"IN ITALIA SONO TUTTI MASCHI"

17 maggio – ore 21.00  Barriera Albertina – largo Costituente

“R/ESISTENZE LESBICHE NELL’EUROPA NAZIFASCISTA”

con Paola Guazzo curatrice del saggio conduce Eleonora dall’Ovo, giornalista de “l’Altro Martedì” di Radiopopolare

R/ESISTENZE LESBICHE NELL'EUROPA NAZIFASCISTA"

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tagged: , ,

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *