Articolo

#MilanoPride 2017 “Lo scontro isola, il confronto rende umani”

Published on 21 giugno 2017 under Approfondimenti

“Lo scontro isola, il confronto rende umani.”
Come Coordinamento Arcobaleno, unione delle associazioni LGBT+ di Milano e Provincia e anima politica del Milano Pride, si intende dare vita ad un’ennesima settimana per l’orgoglio di tutte le persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender, queer, intersessuali e asessuali.
Si realizzerà un Pride il cui motto sarà “Diritti senza Confine”, con persone LGBTQIA, lavoratori, precari, disoccupate/i, studenti, genitori, figlie e figli, migranti, locali, esiliate/i, sfruttate/i e tanto altro ancora.
La Milano #PrideWeek, partita già da sabato scorso con alcuni appuntamenti, è contenitore di tantissimi eventi, spettacoli, presentazione testi, mostre e tanto altro; da spazio decine e decine di voci che fanno parte del movimento LGBT+, da tempi brevi come da anni di attivismo politico e sociale sui
temi legati a orientamento sessuale e identità di genere.
La presenza di varie realtà con le loro voci, vissuti ed esperienze, pone una grande varietà di presenze politiche che conferma la tradizionale inclusione e civile discussione che il Coordinamento Arcobaleno e il Milano Pride hanno sempre portato avanti.
Le recenti posizioni nel contesto della Gestazione per Altri, anche all’interno del “movimento” – e che tiene nel suo nucleo storico pensieri e vissuti molto differenti tra loro, come quelli delle associazioni ArciLesbica, Famiglie Arcobaleno e tante altre – dev’essere oggetto di dibattito, civile discussione e incontro, non di scontro e divisioni, poco proficui per le nostre istanze e per la storica unione che ci vede uniti contro omofobia, transfobia, bifobia e per la conquista dei diritti civili fondamentali per tutte le persone LGBTQIA
.
L’evento di presentazione pubblica di un libro, organizzato da ArciLesbica Zami Milano – storica associazione del movimento e quest’anno aderente al Milano Pride – è inserito come i tanti eventi proposti dalle realtà che compongono il movimento LGBT+ nella Pride Week, contenitore di eventi nato allo scopo di mettere in rete gli appuntamenti organizzati e proposti autonomamente dalle singole realtà. Auspichiamo che l’incontro in questione sia rispettoso delle vite di genitori e figli arcobaleno, sicuramente non meritevoli di un linguaggio offensivo e squalificante non accettabili da nessuna associazione.
Come Coordinamento prendiamo una netta distanza da quelle iniziative che portano dentro di se volontà di scontro e che si trasformano in atti provocatori mirati ad attaccare strumentalmente posizioni differenti o peggio le vite di compagni e compagne della nostra comunità.
La parata del 24 giugno vedrà, nella sua parte iniziale, la presenza del trenino delle famiglie omogenitoriali, simbolo nel quale tutto il Coordinamento Arcobaleno ha sempre creduto. Famiglie Arcobaleno è una associazione storica di questo coordinamento e chi ritiene che la tutela dei diritti e delle istanze delle famiglie omogenitoriali siano importanti potrà partecipare al Pride proprio per far sentire loro il proprio sostegno e la propria vicinanza.
Vogliamo un Pride inclusivo, multiculturale, centro di opinioni e discussioni, civile e partecipato, da tutte le persone, di qualsiasi etnia, genere, cultura, posizione politica e principio, nel reciproco rispetto, delle uguaglianze e delle differenze.
“Lo scontro isola, il confronto rende umani.”
Buon Milano Pride 2017!!!
il coordinamento Arcobaleno delle associazioni LGBTQIA di Milano e provincia
Con questo comunicato correggiamo il precedente e ci scusiamo con la comunità. Mettere insieme tanti pensieri insieme è complesso, ma tutti lavoriamo come volontari perchè crediamo nei valori che il pride vuole trasmettere.

Tagged: , , , , , , ,

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *